1 1 3000 1 300 120 30 http://www.spilledabalia.it 960 0
site-mobile-logo
site-logo

Riviera del Conero, gioiello delle Marche

Spiagge dai ciottoli bianchi e calette segrete. La macchia mediterranea a picco su un mare cristallino. Questo è il Monte Conero, un vero paradiso naturale.
Sardegna? No, Marche!

Sardegna? No, Marche!

Che fai per il weekend del 2 giugno?
Me ne vado a Numana
uh che bello! Ma dove sta?
Marche, provincia di Ancona. È una località che fa parte della Riviera del Conero.
Maddai? Avrei detto Sardegna!

Ebbene sì ragazzi miei, anche le Marche possono offrire spiagge da sogno e la Riviera del Conero ne riserva davvero moltissime.
Scoperto quasi per caso, prenotazione dell’ultimo minuto, meta scelta solo perché tempo fa vidi delle foto di Numana che mi incuriosirono molto. Posso dire che questa trasferta è stata una delle mie migliori illuminazioni.

La fascia costiera a sud di Ancona è una distesa di bianche spiagge ancora incontaminate. Calette immerse nella vegetazione, alcune più solitarie, altre facilmente accessibili e attrezzate. Acqua cristallina. La macchia mediterranea alle spalle. Il risultato è quello di un litorale unico che ci offre paesaggi mozzafiato.

Ma entriamo nel dettaglio di questa mini vacanza con la mia dolce metà.

Partenza sabato 1 giugno. Prima tappa Numana. Parcheggiamo al centro e seguiamo le indicazioni per la spiagge, tutte a pochi passi da lì, abbiamo camminato 10 minuti al massimo. Passeggiando abbiamo modo anche di vedere questa piccola città e vi assicuro che è davvero un amore: curata, pulita e colorata.

La Piazza di Numana.

La Piazza di Numana.

Arrivati in piazza, rimaniamo stupiti dal panorama. Scopriamo che Numana è una vera e propria terrazza sospesa tra cielo e mare. Ok, basta aspettare ancora, tuffiamoci in questo spettacolo della natura!
Scendiamo attraverso delle scalette che collegano il centro con le spiagge e scegliamo di fermarci a La Spiaggiola. Una deliziosa caletta ciottolosa, protetta dalle scogliere, con un mare limpido e cristallino e super attrezzata, con un bar ristorante a lavoro dalla colazione alla cena, passando per gli aperitivi.

La Spiaggiola vista dall’alto

La Spiaggiola vista dall’alto.

Lucertola modalità ON!

Lucertola modalità ON!

Tra spiaggia libera (per veri coraggiosi, dato che stendersi a terra significa sdraiarsi sui sassi!) e lido, noi optiamo per il secondo: lettino, ombrellone, modalità lucertola e addio…inizia una lunga giornata di relax.

   

Questa spiaggia comunque non è l’unica alternativa, degna di nota è anche la Spiaggia dei Frati, confinante con La Spiaggiola. Per chi ama le soluzioni “formato famiglia”, meglio optare per Numana Bassa, più lontana però dal centro e raggiungibile solo in macchina o con i mezzi pubblici.

Si fa sera, è ora di fare il chek-in in hotel. Abbiamo prenotato in una struttura a Loreto, distante da Numana ca. 13 km. La cittadina è davvero bella e ben tenuta, sicuramente forte del turismo religioso. Per noi GGGiovani però non ha molto da offrire, quindi dopo una lunga scandagliata su TripAdvisor, decidiamo di dirigerci alla volta di Porto Recanati, distante da Loreto poco più di 5 km. Vi consiglio vivamente di passare qui almeno una serata, perchè oltre a essere una località molto caratteristica, offre anche un ampio catalogo di locali e ristoranti lungo la spiaggia dove poter soddisfare i vostri palati e la vostra voglia di movida…. e vi assicuro che per delle buone forchette come me e il mio fidanzato, anche questo aspetto è determinante ai fini di una vacanza perfetta. Tra i tanti noi ci fermiamo al Ristorante Nenetta: una cena di pesce dalla qualità (e quantità) garantita!

Domenica 2 giugno. Ci spostiamo. Si sa, giornate come queste sono dure per fare i turisti, ma noi non ci facciamo scoraggiare. L’idea è quella di andare a Portonovo, perla del Parco regionale del Monte Cònero, area in parte classificata come Riserva Naturale, contrada del Poggio di Ancona, un noto centro turistico della zona. Purtroppo, però, ci siamo dovuti accontentare di ammirare il paesaggio dalla strada, perché avvicinarci alla spiaggia è stato davvero impossibile. Parcheggio introvabile e orde di persone che continuavano ad arrivare. Vi consiglio perciò di svegliarvi presto la mattina, lasciare l’auto il più lontano possibile e affidarvi alle numerose navette convenzionate che vi condurranno direttamente alle calette.

Portonovo

Portonovo.

Proprio perché le spiagge in questa zona sono accessibili soltanto attraverso sentieri o comunque lunghe discese che le collegano ai centri principali, vedrete che è cosa solita trovare dei parcheggi a pagamento che offrono dei pacchetti giornalieri includendo nel prezzo la sosta, la navetta a/r, il lettino e l’ombrellone con gli stabilimenti convenzionati.

Pazienza, pensiamo…tempo di scattare qualche foto a una vista mozzafiato e ripartiamo alla volta di una nuova meta. Riversiamo a questo punto su Sirolo, comune principale della Riviera, distante da Portonovo circa 12 km e da Numana appena 1 km. La spiaggia è quella di San Michele, raggiungibile dal centro di Sirolo attraverso una lunga discesa fatta di alberi, sentieri e tratti sterrati.

Spiaggia San Michele...relax, take it easy

Spiaggia San Michele…relax, take it easy!

Anche in questo caso potete scegliere di salire su una comoda navetta o di avventurarvi a piedi, affrontando una camminata di circa 30 minuti. Se scegliete la seconda opzione, mentre la percorrete sotto il sole cocente, cercate di non pensare al fatto che poi al ritorno sarà salita. Godetevi soltanto il paesaggio.
Finalmente siamo arrivati… ombrellone e lettino in prima fila, poca gente – probabilmente perché stavano tutti a Portonovo – e via di nuovo, spiaggiati, circondati da un mare calmo e limpido, ciottoli bianchi, vegetazione alle spalle. San Michele, tra l’altro, è separata solo da un piccolo tratto di costa dalla Spiaggia dei Sassi Neri, che prende il nome dalle rocce scure che si intravedono nei suoi fondali. Un’altra chicca da vedere assolutamente. Se siete proprio degli avventurieri e avete ancora voglia di camminare, nei giorni di mare calmo, potete addirittura raggiungere Spiaggia Urbani, la più famosa di Sirolo.

#visitconero

#visitconero.

Ditemi che non è vero che devo tornare. Purtroppo sì, vacanza finita e in serata rientriamo, un po’ tristi, ma con la consapevolezza di essere un po’ più abbronzati, di aver reso onore ai tesori naturali che la nostra bella Italia ci offre e di tornare in quei posti prestissimo. Un piccolo rammarico infatti ci assale, quello di non aver visitato la Spiaggia delle Due Sorelle, raggiungibile solo con la barca dal porto di Numana e su prenotazione. Poco male, una validissima scusa per bissare questa avventura.

#stayspilla #visitconero

Scopri di più su

Post precedente
Una giornata a Sciac...
Post successivo
Sa Domu Sarda: la tr...
0 Commenti

Usiamo cookies nostri e di terzi per migliorare i servizi e la tua esperienza di navigazione.
Hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Leggi la nostra politica sulla privacy e sull’uso dei cookies