1 1 3000 1 300 120 30 http://www.spilledabalia.it 960 0
site-mobile-logo
site-logo

Kamasutra, tantra, lavatrici e altri piccoli segreti

Cose che dovremmo apprendere sul sesso per aprire le porte al piacere.

Questo articolo trae la sua origine dalla fantastica prerogativa del cervello di trovare una “versione alternativa alle storie”, la quale spesso e volentieri è ad alto tasso erotico (o almeno questo è quanto solitamente accade a me!).

1400 giri!

1400 giri!

Alla domanda “che hai fatto durante le vacanze?” L’amica che chiameremo “cavalla golosa” ha risposto ”io niente…volevo fare gli esercizi, ma alla fine ho pensato che esistono modi più divertenti di fare sport” aggiungendo poi “ho fatto la lavatrice!”

Chi di voi a questo punto non si è immaginato una scena di un qualche film hard con i due personaggi intenti a posizioni ginniche mentre attendono con trepidazione il momento della centrifuga? Non fatemi sentire sola, grazie…

La premessa alla storia l’abbiamo, sesso lo fanno tutti e nei secoli dei secoli possiamo trovare prove certe della cosa:

Ma, da brava curiosa – e vista l’utilità della faccenda – mi sono domandata: come possiamo migliorare in modo esponenziale le nostre performance erotiche?
Oltre a chiedere a Rocco Siffredi e Valentina Nappi qualche trucco (e naturalmente anche a voi!), la prima cosa che mi è venuta in mente è andare ad analizzare gli scritti, le filosofie e le risposte alle domande epocali che tutti ci poniamo (e a provare a mettere in pratica quanto appreso). Pronti per questo viaggio “very hot”?

KAMASUTRA

Illustrazioni del Kamasutra.

Illustrazioni del Kamasutra.

Partiamo col più famoso: il Kamasutra, un antico manuale sanscrito sulla sessualità e sull’amore.

Questo testo è una pietra miliare della cultura indiana, costituisce un aiuto prezioso per godere appieno del sesso in tutte le sue sfumature e per perseguire la ricerca del Kama (il piacere in sanscrito).

Toglietevi quella faccetta da “potrei averlo scritto io, baby!”, perché tutti noi conosciamo solo una piccola parte, quella dedicata alle posizioni sessuali e sappiate anche che le illustrazioni – che provate a imitare a casa di nascosto – sono state aggiunte solo nel XVI secolo.

In realtà l’intero volume è un’opera completa e dettagliata, suddivisa in 7 sezioni, 36 capitoli e 64 parti dedicate a ogni aspetto della vita di coppia. Si rivolge alle donne e agli uomini dell’aristocrazia indiana dando loro indicazioni e consigli per avere delle relazioni armoniose e piacevoli, ma spiega anche di come essere un buon cittadino o di come definire le priorità nella vita. Perseguire la ricerca del Kama è uno degli scopi della vita, ma non il solo, dato che ne esistono altri tre: la prosperità, il benessere (sia fisico che materiale) e la dipendenza dal mondo materiale.
Il sesso è visto come una sorta di unione divina e nel libro viene dato spazio a tutti gli aspetti che caratterizzano il rapporto sessuale: dai preliminari all’orgasmo passando per tematiche tabù come il sesso anale e il sesso a tre o ai giochi erotici più estremi o aggressivi, come graffi, morsi e percosse (nota bene: è richiesto il consenso!).

Se siete una coppia che ha bisogno quindi di spezzare un po’ la routine quotidiana ecco a voi dei “pratici” esercizi da provare a rifare a casa o nei luoghi che preferite!

Da “100 posizioni kamasutra” Flickr @katie xdress.

Da “100 posizioni kamasutra” Flickr @katie xdress.

TANTRA

Non esiste Shiva senza Shakti, ne Shakti senza Shiva.

Non esiste Shiva senza Shakti, ne Shakti senza Shiva.

L’altra filosofia che mi ha affascinato è il tantra.

Una delle più belle definizioni che ho letto è il tantra come “orgasmo dell’anima”, un’immagine decisamente potente in un mondo in cui la ricerca dell’amplesso finale sembra l’unico obiettivo. È in questa frase che è raccolta tutta la sua filosofia, un vero e proprio metodo di vita, più che un insieme di tecniche sessuali.

Chi lo pratica abitualmente dice che la differenza sostanziale tra sesso tradizionale e tantrico è che il primo, in genere, è abbastanza ripetitivo, prevede poche posizioni e ha una durata media di 20 minuti (vi vedo a dire “se io 20? Almeno il triplo…”). Il sesso tantrico è invece vario, prevede l’utilizzo di diverse tecniche, è multiorgasmico, ha una durata maggiore, va a risvegliare una grande energia sessuale, consente di raggiungere veri e propri stati di estasi e di utilizzare la sessualità per la propria evoluzione a tutti i livelli: fisico, mentale, emozionale e spirituale.
Prima di andare oltre…cerchiamo un corso di tantra tutti assieme per uno sconto comitiva?
Anche il tantra rappresenta un’unione sacra: l’uomo è la manifestazione terrena del Dio Shiva e la donna della Dea Shakti. Nel sesso la donna, la parte attiva (come sempre aggiungerei!), deve trasferire la sua “energia fredda” all’uomo, che la trasforma in “energia calda”.
Visto che l’estasi non la si nega a nessuno, vediamo da dove iniziare la sua ricerca.
I quattro ingredienti principali sono: consapevolezza, ritmo, respirazione e calma

1. Consapevolezza
Con l’età capisci che oltre l’ormone, molto di quello che provi lo fa il cervello. Ecco, nel tantra la prima regola fondamentale è svuotare la mente e sintonizzarsi con il proprio e l’altrui corpo. Niente lavoro, famiglia, bollette e soprattutto niente stress da pancetta e cellulite. Non esiste altro se non ascoltare reciprocamente i corpi, i respiri, guardarsi intensamente negli occhi, amare ogni dettaglio l’uno dell’altro. Nessun limite mentale, nessun limite fisico, nessun pregiudizio. L’imperativo è baciarsi, toccarsi, osservarsi per tutto il tempo del rapporto.
2. Ritmo
Il sesso deve essere una danza, niente foga, niente “Elvis the Pelvis”. Ci si deve muovere insieme, alla stessa velocità, possibilmente in modo lento e profondo, soprattutto a livello di bacino.
3. Respirazione
Il giusto respiro è rilassato e morbido per facilitare l’ossigenazione delle zone erogene e aumentare la durata. Bisogna usare il diaframma e provare a sincronizzarlo con quello del partner: un esercizio utile sembra essere quello di inspirare contando fino a sei, trattenere il respiro per sei secondi ed espirare per altri sei.
4. Calma
Tutto deve avere il giusto tempo, senza fretta e liberi dallo stress. Certo 7 ore per fare sesso le ha solo Sting che non deve lavorare…
Ma bisogna pur sapere come mettere in pratica quanto appena detto. Come??? Queste sono alcune delle posizioni tantriche più famose, da provare a rifare a casa.

Illustrazioni del Kamasutra.

Le posizioni più famose del tantra.

E a proposito di orgasmo?
Non dovrà essere il vostro obiettivo, non dovrete rincorrerlo, ma nemmeno trattenerlo se sentite che sta arrivando.
Ho scoperto varie cose sulla faccenda dell’orgasmo femminile (quello maschile lo tralasciamo, tanto vi viene facile), innanzitutto pare che 1 donna su 5 non l’ha mai provato (fonte)…e conoscendo bene il mondo femminile molto sta nella testa e nel riuscire a lasciarsi andare. Secondo, che da come ci hanno sempre raccontato esistono due tipi di orgasmo “implosivo” ed “esplosivo” , ma c’è sempre un ma – pare che quello implosivo l’abbia inventato Freud e non ha basi scientifiche (fonte), ma noi ne parleremo ugualmente.
L’orgasmo “esplosivo” è un’esperienza “superficiale” che coinvolge solamente l’area genitale e i chakra inferiori. È l’orgasmo clitorideo e si raggiunge tramite stimolazione del clitolide o delle labbra, dove le terminazioni nervose si accapigliano per esaltarsi un po’.
L’orgasmo “implosivo” coinvolge invece i chakra superiori ed è l’orgasmo vaginale e, ancora più profondo e definibile come orgasmo tantrico per eccellenza, l’orgasmo cervico-uterino che regala un profondo stato di piacere.
Tralasciando le battute facili, la ricerca del piacere nel tantra ha un senso profondo, è un ponte tra sessualità e spiritualità, una fusione tra corpo e anima che porta fino al cosiddetto “orgasmo cosmico”.
Signori miei….abbiamo un obiettivo da perseguire!

DOMANDE EPOCALI
Se Kamasutra e Tantra non fanno per voi, non rimane che affidarsi all’esperienza e le risposte alle “domande epocali” che tutti noi ci poniamo come “Dio Google” insegna. Quelle che digitate tutti di nascosto la sera, in bagno, sul cellulare..non fate i vaghi: il termine sesso è tra i più ricercati in Google Trend, qualcuno dovrà pur digitarlo…

Il mio ragazzo...

Il mio ragazzo…

Amplificare il piacere o ritrovare l’armonia in una routine che a volte può essere spenta sulla carta è assai facile, ma nella vita?

Come riaccendere il desiderio nella coppia?

Il calo del desiderio colpisce sia coloro che vengono da Marte che da Venere.
All’inizio di una relazione è tutto bellissimo, perché quel disgraziato del cervello fa sì che anche i difetti della persona sembrino pregi. Col passare del tempo il sentimento si trasforma, la routine prende il sopravvento, la vita richiede sacrifici e ci si lascia andare…
La regola numero 1 per far riaccendere il desiderio? Far sentire colui o colei con cui condividi la vita sempre un essere speciale: bello, amato, desiderato anche se ha qualche chilo in più, qualche capello in meno o al posto dell’acconciatura usa il mollettone. Provate a fare dei complimenti, gesti d’affetto, date baci, carezze, improvvisate una cena fuori, un viaggio, fate dello sport assieme: più amerete, più la vostra metà risplenderà, proprio come un fiore.
E se non basta? Passiamo alle maniere forti:
Curatevi, per voi stessi perché se non state bene con voi, se non vi amate, è più probabile che il lato sessuale della vostra vita quotidiana ne risenta.
Per lei rigorosa lotta ai peli superflui, e ai capelli gretti. Biancheria sexy da sfoggiare e trucco devono essere un must; per lui al bando maglie bucate e impataccate, lotta costante al fisico da “gru” tutto pancia e niente gambe e barba e capelli in ordine! Inoltre -e questo farà male a molti- bando al “rutto libero”.
Provate nuovi stimoli sessuali, giochi, complicità, nuove emozioni. Le situazioni nuove sono potenzialmente infinite: dal passare la serata in un posto dove non siete mai stati, fino agli “esperimenti”: giocattoli erotici, film hard, qualche posizione sessuale nuova. Basta usare la fantasia!
Fate un regalo inaspettato o una sorpresa: un viaggio non programmato, una giornata alla spa, un cucciolo….quantomeno dovrà ringraziare…
Utilizzate integratori naturali per aumentare la libido, come Vitamina E, Polifenoli, Vitamine del gruppo B e zinco, Omega 3 e Ginkgo.
Ma soprattutto
Aiutate senza rendere la situazione troppo stressante. Il desiderio sessuale non va ricercato con forza, ma con amore e pazienza.

E per chi non vive di solo romanticismo? Ecco qualche grande interrogativo per voi.

Il sesso durante le mestruazioni si può fare???

Ebbene sì, e pare anche che se siete un po’ “audaci” il sesso durante il periodo mestruale possa regalare sensazioni più intense per due motivi: la vagina viene “naturalmente” lubrificata e gli ormoni possono amplificare il desiderio sessuale! Inoltre, l’orgasmo durante il ciclo è un aiuto contro i dolori in quanto rilascia nel corpo le endorfine, ovvero gli antidolorifici naturali che produce il nostro stesso organismo. Badate però, qualora la vostra lei soffra di infiammazioni ricorrenti alle parti basse, questa pratica non è raccomandata.
Momento serietà: chi non vuole correre il rischio di gravidanze indesiderate, deve usare comunque an­ticoncezionali e solo il preservativo può proteggere dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Quando è il momento migliore per provare a portarvi a letto la tipa che vi piace?

Maschi, sentite me, diventateci amici, ma tanto, perché lei dovrà parlarvi di ciò di cui voi non vorreste mai sentir parlare: IL CICLO MESTRUALE!
Segnate sul calendario il giorno di inizio e contate 14 giorni….l’eccitazione aumenta nel momento di maggiore fertilità di conseguenza toglierle i vestiti diventerà decisamente più facile.
Non ringraziatemi, lo faccio per il genere femminile!

Ma lo sperma ha dei benefici?

Sono la prima pronta a dispensare consigli su quale integratore e vitamina assumere, ma non sapevo di avere un’arma naturale e accessibile! Pare che non sia neanche solo uno il beneficio dello sperma: una ricerca della State University di New York spiega che il sesso orale è il miglior rimedio per la depressione femminile, poiché il liquido seminale contiene sostanze in grado di risollevare l’umore e conciliare il sonno, come cortisolo, estrogeno e ossitocina, che sono degli antidepressivi.
Secondo alcuni studi americani se il tuo sogno è un viso teso e luminoso, basta un fidanzato “generoso”. Lo sperma contiene sali minerali, fruttosio, vitamina C, zuccheri, calcio, zinco e fosfati che fanno bene alla pelle delle donne.

Sembra comunque che male non faccia, quindi chi vuole tentare di scoprire se i benefici sono veritieri non corre rischi! Ma come sanno gli ipocondriaci come me, alla fine c’è sempre un rischio di tumore dietro l’angolo…

Le curiosità su sesso sono innumerevoli, questi sono solo alcuni spunti da cui partire, il resto può farlo solo la vostra fantasia, quindi ora andate e procreate!
E visto che siamo in tema, vi lascio con questo capolavoro…so che almeno voi mi darete soddisfazione, no come le mie spille che non si sentono pronte per tutto questo!

#stayspilla #xxx

Post precedente
Infiltrazioni: picco...
Post successivo
Il nostro Week Hand ...
0 Commenti

Usiamo cookies nostri e di terzi per migliorare i servizi e la tua esperienza di navigazione.
Hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Leggi la nostra politica sulla privacy e sull’uso dei cookies