1 1 3000 1 300 120 30 https://www.spilledabalia.it 960 1
site-mobile-logo
site-logo

Da dove iniziare a fare volontariato?

Una breve guida per chi desidera fare l’esperienza del volontariato, ma non sà da che parte iniziare. Perché anche nella “vita solidale” vale la regola dell’efficacia: “impegnarsi a casaccio risulta assai deludente per se stessi e di scarsa utilità per gli altri”.

Tra le cose che contraddistinguono il mio essere, c’è il pensare che non siamo nati per passare come nulla fosse su questa Terra in nessun caso.

Diciamo che il mio punto di vista può essere riassunto così:

Chi nel cammino della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno non è vissuto invano.
(Madre Teresa di Calcutta)

Mi sento molto legata alla Terra (del mio essere hippie ne abbiamo già parlato qui) per questo fin da bambina sono sempre stata una piccola volontaria: WWF, Legambiente, Greenpeace l’importante era che fosse a favore della natura. C’è un aneddoto che ancora circola di quando un bel cagnolone pastore mi è salito con le zampe sulle spalle – ero abbastanza piccola, 6 anni circa – e io spaventata ho alzato le braccine urlando “non mi fare male sono iscritta al WWF, sono un’amica degli animali”!
In adolescenza sono stata a un campo di volontariato promosso da Legambiente e che ricordo come una delle più belle esperienze tanto da portarmi recentemente a riavvicinarmi al volontariato in un periodo non proprio facile della mia vita.

Cosa c’entra tutto questo con i consigli di Spille da Balia? Vorrei parlarvi di come e da dove partire se vi sentite pronti a fare qualcosa per il prossimo, ma non avete la più pallida idea di dove iniziare.

CAMPI DI VOLONTARIATO LEGAMBIENTE E WWF

La prima cosa che mi sento di consigliarvi, nel caso siate genitori, è spingere vostro figlio ad andare a un campo di volontariato, perchè come cercavo di dirvi poco sopra, cambia la vita.

Trova la tartaruga!

Trova la tartaruga!

Legambiente aveva un campo all’interno di una struttura a Policoro in Basilicata in cui i ragazzi svolgevano attività di vario genere come surf, nuoto, vela e noi – un gruppo ristretto – ci dedicavamo alla pulizia del bosco, a lunghe passeggiate alla ricerca della famosa tartaruga Caretta Caretta, imparavamo i nomi degli alberi, assaggiavamo il sapore dell’acqua quando il fiume sfocia nel mare, giravamo in bicicletta.
È stato il mio primo vero approccio con la natura: qui ho scoperto che la plastica può impiegare 450 anni a decomporsi mentre crescevo riempiendomi gli occhi di mondo e amicizia.

Se vi ho convinto potete iscrivervi seguendo le istruzioni che trovate qui.
I campi hanno un costo che copre vitto e alloggio presso la struttura ospitante, quindi verificate di potervi permettere il soggiorno!

Naturalmente potete indirizzarvi anche verso i campi WWF se lo preferite, ma non li ho testati personalmente.

GREENPEACE

Greenpeace non ha campi da quanto so, ma propone comunque volontariato e attivismo. Nel primo caso si dedicano tempo, creatività e passione per svolgere attività di informazione, sensibilizzazione e ricerca, organizzare eventi e raccogliere firme per le petizioni. Gli attivisti invece praticano l’azione diretta non-violenta. Sono persone che scelgono di impegnarsi entrando in azione ovunque ce ne sia bisogno dedicando tempo ed energie, senza ricevere alcun compenso.

Planet Earth first.

Planet Earth first.

Se siete a Roma potete contattare il gruppo locale della Capitale alla mail “groma@greenpeace.org” oppure seguire i social Facebook, Twitter, Instagram e Flickr.
A questa pagina web trovate invece tutti i gruppi locali del territorio nazionale e le informazioni di cui avete bisogno.
Mi ci metto anche io: non ci resta che rimboccarci le maniche e smettere di lamentarci.

ROMALTRUISTA

Se cercate qualcosa che non abbia a che fare con l’ambiente, compatibile con la vita quotidiana e abitate nella “Maggica Roma” allora la cosa è semplice: vi aiuta RomAltruista. Scoperta quasi per caso, è stato subito amore a prima vista ed è perfetta per chi deve barcamenarsi nella vita fatta di lavoro e stress. Non a caso questa associazione è definita come l’”ambasciatore del volontariato flessibile”. Come funziona? Basta iscriversi al portale e controllare i progetti proposti, sceglierli in base al calendario di attività e la propria disponibilità. Potete liberarvi solo il weekend perché durante la settimana lavorate? Non c’è problema troverete sicuramente qualcosa da fare tra quelle proposte che si tiene nei vostri giorni a disposizione. Inoltre ce n’è per tutti: dalle cene alle manifestazioni, passando per l’accoglienza fino ad arrivare alla corsa.
Se non siete ancora convinti basta leggere le tante testimonianze di chi ha dedicato il proprio tempo agli altri come Silvia – una mia omonima –
“Dedicare solo un’ora del nostro tempo ad essere di supporto agli altri non toglie nulla alla nostra vita, anzi …la arricchisce, facendoci guadagnare tanta serenità, autostima e fiducia in noi stessi. Un’attività che nella sua semplicità ci regala tante emozioni forti!”.

Scoprite in questo video come è facile trovare l’attività giusta per voi:

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO

Volete qualcosa di più “stabile” e continuativo? Il “CSV Centro di Servizio per il Volontariato” del Lazio ha creato la piattaforma trovavolontariato.com un progetto di solidarietà che si rivolge a tutti coloro che vogliono fare volontariato in questo territorio.
Basta iscriversi sul portale compilando una scheda con le informazioni richieste per poi essere ricontattati da un operatore dei Centri per un colloquio conoscitivo. A questo punto potete scegliere un’associazione tra le 400 disponibili (ambiente, protezione civile, animali, cultura, sanità, servizi sociali) e recarvi lì per capire se fa per voi o continuare la ricerca.
La fase 1 potete farla compilando il form che trovate qui: www.trovavolontariato.it/iscriviti

ITALIA NON PROFIT

Se non siete di Roma (o del Lazio) probabilmente sapete pronunciare meglio di me la parola “famiglia” / ‘famijia e “borsa” / ‘borza – ma se siete arrivati fino a qui avete il cuore colmo di amore per il prossimo, quindi non arrendetevi mai – e navigate su Italia non profit.
Trovate di tutto: assegnare 5×1000, fare viaggi solidali, volontariato e volontariato d’impresa, regali solidali, informazioni su dove svolgere servizio civile e molto altro diviso anche per regioni italiane.

Italia non profit.

Italia non profit.

Fare servizio diverte, permette di incontrare persone nuove, ma è anche e soprattutto un’opportunità di apprendimento e di acquisizione di altre competenze. Permette di mettere a frutto capacità e saperi e aiuta a rimanere attivi, accrescere le esperienze di vita e sviluppare la personalità.

È la dimensione del “ricevere” più che del “dare” la più preziosa perché scardina la logica dell’ Io.
Quindi, signori miei, non avete – anzi non abbiamo – più scuse!

#stayspilla #stayvolontario

Do something great.

Do something great.

Post precedente
La Street Art <br>di...
Post successivo
Tutti i segreti per ...
0 Commenti

Usiamo cookies nostri e di terzi per migliorare i servizi e la tua esperienza di navigazione.
Hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Leggi la nostra politica sulla privacy e sull’uso dei cookies