1 1 3000 1 300 120 30 https://www.spilledabalia.it 960 1
site-mobile-logo
site-logo

Frutta e verdura di stagione, perché preferirla e come sceglierla

Scegliere frutta e verdura di stagione garantisce genuinità, risparmio per il portafoglio, rispetto per l'ambiente, sicurezza e naturalmente... più gusto.
Una breve guida a una spesa più consapevole.

Siamo qui oggi per una serie di motivi che vado a elencarvi:

Motivo 1
La nostra Spilla più attenta, Pamela, a cui piace mangiare bene, ha scoperto un forno che fa cose buonissime al mercato “Campagna Amica” che Coldiretti organizza settimanalmente a Roma in zona Tiburtina, ma di questo parleremo più avanti.

Motivo 2
“Il pischello” (trad. giovane ragazzo) soprannome del fruttivendolo da cui compriamo frutta e verdura in famiglia da quando ho memoria e non sono così giovane… pischello una volta direte voi! Lui che conosce la mia passione per i carciofi mi strilla sempre quando voglio comprarli fuori stagione.

Motivo 3
Se domani arrivasse “the Day After Tomorrow” come lo chiamo io e fossi una dei pochi a sopravvivere (speriamo di no), non saprei piantare neanche una patata. In assenza del Dio Google neanche potrei correre ai ripari, quindi mi sono messa a studiare. Per vostra informazione e facendola breve basta tagliarla a metà e piantarla nel terreno in primavera a partire dalla terza settimana di marzo, un po’ di acqua e il resto lo fa Madre Natura.

In sintesi quello che ci porta qui oggi è come avrete intuito la mia ignoranza in tema di cicli naturali e piante e la mia curiosità che mi ha portato a rimediare.

Facciamo un passo indietro. 

Greta Thunberg a quanto pare ci sta dando molte lezioni di vita e la famosa frase “l’uomo è ciò che mangia” detta dal filosofo tedesco Ludwing Feuerbach sembra sia valida ora più che mai.

Greta Thunberg.

Greta Thunberg.

Sicuramente non è semplice trovare commercianti di fiducia, ma prima di capire a chi rivolgervi,siete proprio convinti di saper fare bene i vostri acquisti? Siamo talmente abituati a trovare tutto in ogni stagione che abbiamo perso la cognizione dei cicli naturali. 
Mangiare broccoli in estate è un po’ come il cocomero d’inverno, è contro natura. Quindi prima di ripassare assieme frutta, verdura e stagioni, domandiamoci perché dovremmo mangiare verdure di stagione.

IL GUSTO CI GUADAGNA

Avete presente uno degli annosi problemi della nostra società contemporanea? No, non è la solitudine dell’io, ma quei pomodori insipidi e acquosi che hanno solo la forma e il colore del vero pomodoro. Scegliere verdure fresche e raccolte secondo la loro maturazione naturale porta in dote al nostro palato una ricchezza straordinaria e unica. Perché non vale lo stesso fuori stagione? Perché la coltivazione in serra non apporta gli stessi nutrienti alla pianta, oppure la frutta e verdura proviene da paesi e continenti lontani. Le zucchine al supermercato a dicembre avranno probabilmente viaggiato per giorni oppure saranno state conservate a lungo in celle frigo.

NON C’È TRUCCO NON C’È INGANNO!

Mangiare verdure di stagione vuol dire mangiare salutare perché le verdure non hanno bisogno di “trucchi” per crescere, soprattutto se sono prodotti da agricoltura biologica, senza additivi sconosciuti. Inoltre, cambiare i cibi in tavola secondo le stagioni vuol dire diversificare in automatico l’apporto di vitamine, sali minerali e altri nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno.

FA BENE AL PORTAFOGLIO E AL PIANETA

I costi di una verdura fuori stagione sono necessariamente più alti perché sono comprese spese quali:

  • gli additivi per la coltivazione o l’uso di serre riscaldate;
  • i costi di conservazione, ad esempio  nelle celle frigo in cui sono immagazzinati i prodotti;
  • i costi per il trasporto dalle regioni o dai paesi esteri in cui il prodotto è di stagione;
  • i maggiori costi sono anche ambientali. Un tir che attraversa l’Europa, le celle frigo o la produzione in serre riscaldate sono tutte attività che consumano grandi quantità di energia non rinnovabile.

Il segreto per risparmiare, sentire i sapori e fare bene all’ambiente? Mangiare frutta e verdura di stagione possibilmente a Km0.

Ecco una breve guida per orientarsi tra i banchi del mercato e portarsi a casa i prodotti più gustosi della stagione.

Frutta, verdura e stagioni.

Frutta, verdura e stagioni.

PRIMAVERA

Con la primavera la natura si risveglia e nuova frutta e verdura cominciano a essere disponibili per essere portati in tavola.

Aprile
Verdura: asparagi, barba di frate (agretti), carciofi, carote, cavolfiore, cavolo verza, puntarelle, insalate primaverili (cicorie, tarassaco, papavero, grumolo, valerianella), luppolo (asparago selvatico), cipollotti, aglio fresco, fave, piselli.
Frutta: fragole, nespole, arance, mandaranci, clementine, pompelmi, cedri, kiwi, limoni, pere, mele.
Maggio
Verdura: asparagi, carote, cavolo verza, puntarelle, insalate primaverili (cicorie, grumolo, valerianella), cipollotti, aglio fresco, fave, piselli, fagiolini, cipolle.
Frutta: ciliegie, fragole, nespole, kiwi, pompelmi, pere, mele.
Giugno
Verdura: zucchine, melanzane, peperoni, cicorie, valeriana, rucola, lattuga, grumolo, cipollotti, aglio fresco, fave, piselli, fagiolini, cipolle.
Frutta: pesche, albicocche, ciliegie, amarene, fragole, nespole, susine, meloni, anguria.

ESTATE

Colori, profumi, nutrimento e idratazione: ecco la frutta e la verdure dell’estate, un tripudio di bontà! Colorati, sani, succosi e rinfrescanti… scopriamo cosa ci riservano i mesi più caldi dell’anno.

Luglio
Verdura: zucchine, melanzane, peperoni, pomodori, cetrioli, cicorie, sedano, fave, ceci, lenticchie, fagioli, piselli, fagiolini, ravanelli, bietole, carote, cipolle.
Frutta: pesche, albicocche, ciliegie, fragole, nespole, susine, meloni, anguria, fichi, lamponi, more, ribes, mirtilli, pere.
Agosto
Verdura: zucchine, zucche, melanzane, peperoni, pomodori, cetrioli, sedano, ceci, lenticchie, fagioli, fagiolini, ravanelli, bietole, carote, cicorie, patate, cipolle.
Frutta: pesche, fragole, albicocche, nespole, susine, meloni, anguria, fichi, uva, pere, mirtilli.
Settembre
Verdura: broccoli, zucchine, zucche, melanzane, peperoni, pomodori, ravanelli, bietole, carote, cicorie, finocchi, patate, cipolle.
Frutta: fichi, fichi d’india, pere, mele, pesche, pesche, susine, uva, uva spina.

AUTUNNO

In autunno la natura si accende di colori, dal rosso intenso ai toni dell’arancio, dell’ocra e del giallo sia nell’orto che nei boschi, come si evince dall’elenco della frutta e della verdure tipiche di questo periodo.

Ottobre
Verdura: broccoli, cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles, zucchine, zucche, melanzane, peperoni, bietole, carote, cicorie, patate, porri, zucche.
Frutta: pere, mele, uva, limoni, castagne
Novembre
Verdura: broccoli, cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles, zucchine, zucche, melanzane, peperoni, bietole, carote, cicorie, patate, porri, zucche, radicchio, spinaci.
Frutta: pere, mele, uva, limoni, castagne, arance, mandaranci, mandarini, cedri, cachi, kiwi.
Dicembre
Verdura: broccoli, cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles, zucchine, zucche, melanzane, peperoni, bietole, cicorie, patate, porri, zucche, radicchio, spinaci, carciofi, cardi, sedano.
Frutta: pere, mele, uva, limoni, arance, mandaranci, mandarini, pompelmi, cedri, kiwi.

INVERNO

L’inverno rappresenta per la terra un periodo di riposo e di ripresa e l’arrivo della stagione fredda mette a dura prova le nostre difese immunitarie. Per questo bisogna proteggere il nostro organismo e, come sempre, l’attenzione comincia a tavola! I prodotti che la natura ci offre sono preziosi per mantenerci in forma.

Gennaio
Verdura: barbabietole, coste, topinambur, broccoli, carciofi, cardi, carote, sedano e sedano rapa, cavolfiore, cavolo verza e cappuccio, insalate invernali (radicchio trevigiano, di Verona, di Castelfranco), coste, cime di rapa, porro, rape, zucca.
Frutta: arance, mandarini, mandaranci, clementine, pompelmi, cedri, kiwi, limoni, pere, mele, mele cotogne, melograno.
Febbraio
Verdura: barbabietole, coste, broccoli, carciofi, carote, cavolfiore, cavolo verza, insalate invernali (radicchio trevigiano, di Verona, di Castelfranco), cime di rapa, porro, catalogna, radicchio, ravanelli, spinaci, sedano.
Frutta: arance, mandaranci, clementine, pompelmi, cedri, kiwi, limoni, pere, mele.
Marzo
Verdura: asparagi, barba di frate (agretti), carciofi, carote, cavolfiore, cavolo verza, puntarelle, insalate primaverili (cicorie, tarassaco, papavero, grumolo, valerianella), cipollotti, aglio fresco.
Frutta: arance, mandaranci, clementine, pompelmi, cedri, kiwi, limoni, pere, mele.

A questo punto sappiamo scegliere i nostri ortaggi, ma da chi andare? 

È qui che entra in gioco la Coldiretti – la Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti, un’associazione che si occupa di rappresentare e assistere l’agricoltura italiana
Coldiretti, per promuovere le eccellenze locali e il Km0 organizza i mercati Campagna Amica in tutto il territorio italiano operando a sostegno dell’agricoltura attraverso vendita diretta, turismo ed ecosostenibilità e conta una rete di oltre 10 mila punti radicata su tutto il territorio italiano.
Campagna amica è mercati dove fare la spesa in modo sostenibile e responsabile, acquistando prodotti agricoli di stagione, selezionati con cura, sempre freschi e di origine italiana controllata e garantita.
È inoltre fattorie, agriturismi, negozi in città, ristoranti e orti urbani.

Potete trovare tutte le informazioni necessarie al sito web www.campagnamica.it

Campagna Amica | Coldiretti.

Campagna Amica | Coldiretti.

Il nostro apripista nel mondo di Coldiretti? Il forno de “Le due Monelle” che fa la pizza rossa più buona che abbia mai assaggiato. Lo trovate ogni venerdì e sabato al mercato di via Tiburtina.

La peculiarità è che non friggono nulla e usano pochissimo sale, dando sapore con farine speciali e semi. Noi siamo drogate dei loro biscotti salati in versione chiara e scura, ma troverete anche dolci, crostate, la crema spalmabile al cioccolato e naturalmente il pane!

e volete risparmiare potete affidarvi ai gruppi di acquisto che affollano il mondo delle start-up o fare una spesa intelligente di qualità e che arriva direttamente a casa grazie a Zolle società che dal 2008 consegna a Roma prodotti di aziende agricole artigianali.

C’è anche Cortilia altro servizio attivo in alcune città italiane: Milano, Torino, Bologna, Modena, Novara, Lodi, Piacenza, Pavia, Monza e Brianza, Como, Varese, Bergamo, Brescia. In sole 24 ore riceverete la spesa a casa vostra.

Vi diamo una news in anteprima: la nostra Keepqueenbeealive (potete leggere le sue ricette qui e qui) sta aprendo un’azienda agricola, seguitela su Instagram!

Che dirvi quindi se non… “mangiate responsabilmente!”.

#stayspilla #staystagionale

Post precedente
L’aceto, il miglio...
Post successivo
Il nostro <br>Week H...
0 Commenti

Usiamo cookies nostri e di terzi per migliorare i servizi e la tua esperienza di navigazione.
Hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. Leggi la nostra politica sulla privacy e sull’uso dei cookies